Synopsis

Giorgino e Michele (alias George & Michael) si sposano. Il giorno prima del loro matrimonio, presi all’ultimo momento da uno scrupolo di coscienza, decidono di affrontare i rispettivi genitori convocandoli nel loro appartamento per comunicare loro l’imminente cerimonia. Ma la rivelazione della propria omosessualità crea uno scompiglio che va oltre l’immaginazione dei due futuri sposi. Le nozze saltano a colpi di sessualità confuse, amanti inaspettati e relazioni segrete che non risparmiano neanche i genitori della ormai scoppiata coppia.L’autore racconta l’effetto deflagrante dell’outing dei due protagonisti nei confronti dei genitori, una rivelazione in grado di mettere in crisi gli equilibri consolidati all’interno delle due rispettive famiglie. La comparsa dell’elemento imprevisto, “il matrimonio gay”, obbliga tutti a esaminare di nuovo il mondo che li circonda. Diverte il lettore e nel nostro caso il pubblico, mettendo a nudo tutti i più diffusi pregiudizi sui gay e giocando con essi fino a renderli innocui. Le caratteristiche di ogni singolo personaggio, messe in risalto dall’autore e perfettamente interpretate dagli attori, provocano allo spettatore divertentissime emozioni. “IL MARITO DI MIO FIGLIO” non vuole essere un manifesto gay. Si esige di non tralasciare una considerazione fondamentale, che Michael e George ancor prima di essere gay sono due ragazzi che si amano. Non è la loro inclinazione sessuale a fare da protagonista in questa storia. Il protagonista, se ce n’è uno, è l’amore.

Video & Photo

7 photos